martedì 8 gennaio 2013

UNIONE. IL PROGETTO DI RICOSTRUZIONE TRASVERSALE DI UN ARCO POLITICO DEMOCRATICO CONTRO DERIVE, POTERI FORTI, DECLINO E OCCUPAZIONE DELL'ITALIA E DEGLI STATI “PIIGS

UNIONE
1. UN PERCORSO TERMINATO .
IL percorso iniziale, con la programmata, minacciata e perseguita fine della storia di magistrato, di chi scrive oggi,  è arrivato  pressochè a  conclusione.
Decine di blog del CDD, e molti altri in rete, portano a compimento la denominats "grandediscovery", www.paoloferrarocddindex.blogspot.it  e consentono di arrivare rapidamente al nocciolo attraverso 8 post numerati e le conclusioni finali sulla nuova ma vecchia " gladio" ( vedi a mero titolo di esempio  www.paoloferrarocddgrandediscoverydue.blogspot.it  )
Qualcuno ha pagato ( semmai lo ha "pagato" e non lo abbia “donato “ )  un pesante prezzo,  per servire tutti voi e  dare un lume , originale, perchè sedimentato dal concreto e pervenuto a conclusione riunendo infine analisi empiriche, dati documentali, banche dati e testimonianze.  
Un percorso non di mera denuncia , ma di analisi pubblica e "a domicilio ",  diretto a decompartimentare (informare e rendere edotti anche ) gangli vitali e centri di legalità negli apparati statuali.
Questo percorso è  terminato,  quindi, individuando per grandi linee  le elaborazione strategiche dei servizi e del pentagono ( Lutvack) passando per la fase intermedia della P2, e per le strategie internazionali di gruppi di potere ben radicati nelle caste nazionali: abbiamo  infine fornito  la chiave di lettura unitaria (  occultata ) a vicende storiche di oltre sessanta anni, [ http://vimeo.com/42962571 ] ,  che hanno deviato e devastato le fondamenta della democrazia come idea e tra le altre cose anche il  ruolo progressivo della magistratura italiana,  vedendo impegnati corpi deviati e vertici economici, politici, militari, professionali e di caste .

2. IL PROGETTO DI RICOSTRUZIONE TRASVERSALE DI UN ARCO POLITICO DEMOCRATICO CONTRO DERIVE, POTERI FORTI, DECLINO E OCCUPAZIONE DELL'ITALIA E DEGLI STATI “PIIGS “ .
Nel frattempo la idea originaria [ www,paoloferrarocdd2.blogspot.it ] ed illustrata sin dalla prima conferenza del luglio 2011, [ http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=-yH2QWaBxf4 ] diventano un progetto politico concreto .
A questo esito ha condotto la intuizione della necessità di costruire una alleanza plurale e trasversale .. visibilmente e concretamente portatrice di un progetto di rifondazione costituzionale e di saldatura tra ideologie, da superare, ma ancorate ai valori sociali , all'idea di Stato sociale ed alla centralità della persona , ripartendo dalla sovranità e dalla moneta , e da un nuovo progetto economico sociale necessario,  nell'era della svolta epocale a conclusione  di un percorso storico durato oltre 300 anni e politico durato oltre sessanta anni. 
Ora tutto questo  diventa progetto concreto politico,  già illustrato nei suoi tratti più  generali in due anni di lavoro scritto ( SIAMO AD UNA GRANDE SVOLTA EPOCALE

Il creare una alleanza trasversale e un polo alternativo UNIFICANDO  insieme correnti moderate , ed ex  di destra e sinistra,  con una operazione storico politica mai realizzata , in Italia , richiede una grande elasticità e capacità di rivedere schemi ed etichette.
Tra queste f prima per lineare e coerente idea ed azione è l'area in realtà "atipica " riconducibile a Forza Nuova . Gli aspetti identitari di questa , eliminato pubblicamente  l'equivoco alimentato e superato  su un immobilismo rigido e permanente nella radice fascista e su un concetto di destra “preistorico” , indicano però per converso che vi saranno differenze ad "arco costituzionale"  nell'area su alcuni elementi, nel pieno rispetto reciproco, ma una certa e piena condivisione delle linee portanti essenziali.
A noi appare evidente , che solo intorno ma oltre un gruppo e partito organizzato che parta dalla corretta analisi del ruolo delle massonerie deviate e non e dei progetti illegali messi in campo da poteri forti oltrechè delle profonde ragioni della devastazione e decadenza in atto possa costruirsi quella UNIONE necessaria. Anche perchè, e sia detto una volta per tutte, il concetto di UOMO e PERSONA di Forza Nuova è corrispondente esattamente a tutti i filoni di pensiero che avrebbero radici definibili “preistoricamente “ come di sinistra ammenochè non si identifichi la sinistra antica con il totalitarismo “comunistico “ .
La differenza attuale tra chi concepisce elitariamente le società e chi nò , tra SINARCHICI e DEMOCRATICI veri è l'unica possibile, oggi, e FORZA NUOVA è da questa seconda parte , gli apparati di sinistra destra e filo mondialisti vicini alle oligarchie finanziarie dominanti appaiono dall'altra, guardando il concreto e senza possibilità ed ombra di dubbio. Ma anche i micro partitini della destra nuovi e vecchi appaiono intrisi di personalismo, elitarismo , e "stravaganza da ricchi",  cultori nella loro vita di quelle che una volta si chiamavsno differenze ( inconciliabili e palpabili ) di classe.
Ribadisco, scanso equivoci ( che puntualmente sappiamo verranno alimentati ) . che ispirazioni, contenuti e campagna pubblica  saranno impostati sulla verità  e sui seguenti slogands : ERAVAVAMO “GIA' “ con garbo ed equilibrio intellettuale  ANTIFASCISTI  ( con riferimento al regime ma non alle importanti forme di solidarietà s e alla idea di Stato sociale che pure fu concretizzata con una architettura importante, e alla etica dei valori che non vide arricchirsi i migliori ma creare almeno solidale identità    ),  E GIÀ ANTICOMUNISTI contro ogni forma totalitaria cioè, e QUINDI A MAGGIOR RAGIONE SIAMO OGGI CONTRO LA DEMOCRAZIA TOTALITARIA DELL'INGANNO VIOLENTO SOTTERRANEO, e SIAMO PER LO STATO SOCIALE E PER LA GENTE I LAVORATORI E PRODUTTORI, PER IL PAESE NOSTRO E PER TUTTE LE ALTRE NAZIONI PACIFICHE.
  • SIAMO PER RIDARE SOVRANITA' AGLI STATI , in un progetto che andrà contro gli interessi e la qualità di vita dei popoli occidentali e per USCIRE DAI TRATTATI ( Lisbona, Mastricht e Valsen ) E VINCOLI DI UNA EUROPA divenuta strumento e gendarme di un altro grande progetto, e non la confederata unione di popoli europei che non ha più bisogno della NATO e delle basi militari , a perenne occupazione e ricatto imposte ;
  • SIAMO PER UNA MONETA NON PIU' NELLE MANI DELLE GRANDI BANCHE E FONDI INTERNAZIONALI E GESTITA TRAMITE VINCOLI INTERNAZIONALI Che costituiscono veri e propri nodi scorsoi per distruggere Stati e Società. convogliando ricchezze verso l'alto e povertà verso i popoli;
  • SIAMO nel contesto di una circolazione monetaria gestita solo dallo Stato mediante flussi di emissione a credito ( non indebitando con le oligarchie bancarie la collettività) PER UN DIVERSO SISTEMA DI TASSAZIONE “EQUO “ E RAZIONALE, MERAMENTE REDISTRIBUTIVO E DI BILANCIAMENTO , che si fondi sullo spalmare e limitare i prelievi alla fonte , riducendone l'impatto con un meccanismo nuovo fondato sulla deduzione e secondo livelli percentuali riallineati verso il basso, che ridia reddito alla gente e non indebitamento destinato ad arricchire l'usura bancaria dei grandi gruppi http://posta47a.mailbeta.libero.it/cp/ps/Mail/preview/PreviewFrameset?d=libero.it&u=pafer3&pct=102d52d23d85d181&pid=a59d724ceb3725ec7814c08d9d5a8bab&ai=0&currpage=1&type=doc ;
  • SIAMO PER RIFIUTARE E DENUNCIARE IL DEBITO PUBBLICO iniquo, dovuto a truffa e vincoli estranei al nostro sistema sociale e produttivo, come hanno fatto paesi come l'Islanda e d latri riacquisendo autonomia e sovranità nazionale;
  • SIAMO TUTTI  INSIEME  contro i progetti TOTALITARI E DEVASTANTI che hanno inquinato, distrutto, irretito ed annichilito le democrazie e gli Stati, europei, soprattutto …
  • SIAMO PER UNA CONCRETA ALTERNATIVA SOCIO ECONOMICA E POLITICA che ricostruisca il futuro di quattro generazioni, a partire dalla moneta a credito, rilancio della produzione e dei servizi, per il reddito sociale ai giovani, agli anziani ed alle famiglie, che sarà possibile dare con la moneta della rinascita “ a credito “ emessa, eliminazione di tutte le escrescenze istituzionali, e per l"arresto" della criminale e deviata distruzione programmatica del nostro paese ;
  • SIAMO PER UNA SCELTA GEOPOLITICA CHE RIPORTI L'ITALIA A FULCRO DI MEDIAZIONE INTELLIGENTE E PROTEZIONE DEI POPOLI, con una scelta Costituzionale di pace e di non partecipazione e nessuna guerra o edulcorata missione di pace ;
  • SIAMO PER RIDISEGNARE RAPPORTI ECONOMICI , ACQUISIZIONE DI MATERIE PRIME FINI e COMMERCI INTERNAZIONALI puntando ad altre aree geopolitiche per riequilibrare la nostra subalternità sbilanciata all'ovest ;
  • SIAMO PER L'AVVIO DI UN PROCESSO DI DEMOCRAZIA DIRETTA potenziando le autonomie , creando autonomi circuiti economico monetari anche nella aree locali, eliminando le regioni, che hanno ingigantito e decuplicato la distruzione delle risorse e i fenomeni deviati;
  • SIAMO PER IL RILANCIO DELLA ISTRUZIONE A TUTTI NELLE SCUOLE DELLE UNIVERSITÀ e per una diffusa formazione intellettuale tecnico scientifica e culturale, legate tra loro , e non separate, per cursus di casta o sottomessi .
  • SIAMO   per ALTERNATIVE ENERGETICHE RADICALI, riponendo attenzione centrale alla agricoltura e alle terre , e per avviare e realizzare passo dopo passo un processo di nuova umanizzazione dei modelli di organizzazione del territorio, avviando una concreta  campagna di deurbanizzazione e riurbanizzazione avanzata ed ecocompatibile .
  • SIAMO PER IL RILANCIO DELLE PICCOLE E MEDIE ATTIVITA' PRODUTTIVE e per una rappresentanza che dia risalto alla società ed ai soggetti sociali. 
  • SIAMO per la persecuzione in sede penale delle DERIVE CRIMINALI DI CASTE, DI APPARATI, AREE E PARTITI ,  comprati irretiti e soggiogati da un progetto articolato , in forme nascoste, anche raccapriccianti, e celate , ingannando la gente che ne sarebbe inorridta , potendo sapere e conoscere ;
  • SIAMO PRONTI A  SVELARE IL GRANDE INGANNO DELLA CUPOLA INTERNAZIONALE che stà sopra e dietro la nostra devastazione, avendo occupato e gestito anche falsificate dialettiche   tra aree tutte  impiegate o usate perpetuare il dominio,   previo svuotamento delle democrazie,  sinanche inventando false opposizioni e figure che hanno solo il compito di mantenere assetti ed equilibri frammentando.
  • SIAMO CONTRO LA DERIVA ILLEGALE E MENO VISIBILE  DELLA STESSA  MAGISTRATURA che mentre da una parte, sempre più assediata, resiste e tutela la legalità , dall'altra, ed ovunque vi siano fenomeni e fatti contigui a  progetti deviati con partecipazione di poteri forti , copre e condivide attraverso pochi ma ben posizionati e scaltri personaggi, di spessore anche criminale, il controllo e l'asservimento del corpo più essenziale ad uno Stato democratico, un controllo ottenuto attraverso la totalitaria occupazione di snodi e gangli e ovviamente del CSM .

Ma tutto ciò non ha ancora trovato la occasione di un simbolo una sigla ed un serrato confronto comune .
Ma per questo SIAMO umilmente per PRENDERE IL MEGLIO DI TUTTO QUELLO CHE IL CONFRONTO E L'IMPEGNO COLLETTIVO HANNO, NONOSTANTE TUTTO PRODOTTO, purtroppo frammentando, senza giungere alla UNIONE risultato finale necessario che ci prefiggiamo, concretamente , dando l'esempio.

Siamo infine consapevoli che l'esempio e la UNIONE che andiamo realizzando può cambiare carte in tavola e gioco e sparigliare , aprendo nuovi scenari impensabili, e che di un  esempio coraggioso mai realizzato prima si tratta.

3. FORZA NUOVA SU QUEI CONTENUTI HA APERTO LE PORTE E LE FINESTRE A QUESTA PROGETTUALE IDEA DI ALTERNATIVA COMUNE “PLURALISTICA “ E NON VI E' NE' COMMISTIONE SUBALTERNA NE' APPIATTIMENTO MA SANO PLURALISMOE DIALOGO PER UN ORIZZONTE ED UNA ALBA UNITI .
SE ed in quanto questo siamo e vogliamo essere , ma con questa FORTE IDEA DI TRAVERSALE costruzione di UNIONE dal basso ed intorno ad una SIGLA e simbolo NUOVO che dovremo uniti inventare, oggi decidiamo con FORZA NUOVA di aprire una area ed iniziare l'unico percorso che possa utilmente contrapporsi nel costruire una comune rinascita .
E l'operazione storica di una forza identitaria “etichettata” che apre porte e finestre da cui riceviamo richiesta e diamo richiesta di pluralismo ed UNIONE è a sua volta non un inganno della storia ma la prova di chi e come abbia rinchiuso nei ghetti le forze di buona volontà e di cosa si possa ancora fare per riprendere in mano i nostri destini .
COSA IO PENSI DEL c.d. QUARTO POLO “ ingroiano” ( e la metatesi della “a” in “o” la dice assai più lunga ) . e cosa pensi in “cupo silenzio “ il quarto polo su ciò che andiamo costruendo, non c'è bisogno di spiegarlo .
Rilevo, andando oltre, che il ben diverso movimento politico cinque stelle è corpo ed idee concrete che difettano della completa analisi generale e della priorità dei temi, non centrando la analisi profonda del presente e della storia degli ultimi sessanta anni, ma è fatto di gente e ragazzi donne uomini fratelli e sorelle, aldilà della “incompiuta” cui assistiamo, consapevoli.
Il polo quarto , aggregato delle sinistre sinistre , intrise di impliciti richiami antichi e slogand nuovi, presenta ben più che un affardellamento di temi generici, e porge una analisi non solo incompleta ma reticente e obnubilante della storia degli ultimi sessanta anni.
L'operazione è vieppiù pericolosa , perchè tende una vera e propria insidia infarcita di sinistrese, quello sì populista, violando impalpabilmente ma in realtà profondamente anche sacrifico idee e consapevolezze dei grandi magistrati periti negli anni novanta dello “stragismo falangista “ eversivo per piegare lo Stato al progetto strisciante di invasione dei gangli dello Stato e della società, ed etichettato manipolando , per mero stragismo della mafia e per la stagione della “trattativa “ . Una operazione vergognosa di cui la storia chiede conto.
La nostra opinione sulle grandi deviazioni e imbarbarimenti ed analisi sulle sorti del nostro paese è evidentemente diversa [ http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=ALy0rals5YQ coerente , và alla radice storica del problema
http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=yScffoLr8dk ] dando conto del tutto senza inganni e superficiali formule del buon senso ipocrita . E se, come abbiamo scoperto , persino Veltroni, e a buon titolo Galloni , hanno dato conto delle verità che si annidano nella storia e che danno le chiavi di lettura dell'oggi, chi “tace e sà” le vere chiavi di lettura e le dice al 60 %, è a nostro modo di vedere ben più colpevole degli altri e non dovrebbe affermare “Io so “ se non accompagnandolo con “ ma non ne faccio chiara analisi politica e pubblica “.
Al popolo a cinque stelle possiamo dire invece , CI SAREMO comunque, accanto e con i necessari distinguo ma per la UNIONE .
Alla diversa radunata della micropartitocrazia di sinistra vetero comunista, post comunista e simil sinistrese diciamo : la mancata occasione, mai neanche cercata, di una alleanza comune e di un leale riconoscimento, calerà come un sipario su una operazione la cui strumentale e disperata rincorsa è evidente a tutti coloro che non siano obnubilati e con i peli sulla lingua. Misureremo volontà concrete e fatti , come sinora ci è stato dato di fare , con estrema attenzione .
Sulla calata elettorale dei “magistrati “ e sulle sue profonde ragioni, stendiamo un pietoso velo, da quasi ex magistrato .
UN ulteriore inganno si sviluppa, sulla tomba di chi aveva colto in nuce le profonde degenerazioni della patria di sinistra e dei grandi progetti sotterranei atlantici e intrisi di destre eversive falangi e sinistre di apparato e di cordate rapaci in lotta , accomunate dallo stesso fine elitario di dominio , nel silenzio, per la occupazione dello Stato e dela stessa magistraura , progressivamente allineata ad un progetto di casta che ne stravolge ruolo e funzione. .
Raccogliamo la bandiera della vera sinistra e delle destre vere e sociali , dei cattolici puri e delle aree cristiano sociali e dei movimenti di studenti e lavoratori, e non le poggiamo con profondo rispetto nella teca della storia, ma le mettiamo insieme nella stessa lavatrice . Cosicchè ognuna di esse possa splendere del valore suo ( e riflettere noi dei mali che dietro ad ogni bandiera sono nati e sono stati portati ) e lumeggiare , messe insieme , di un nuovo colore comune .. poggiato su valori universali : un colore nuovo che non più rosso e nero, giammai arancione o verde cocomero per mera variante cromatica , sappia indicare la sintesi tra il meglio che vogliamo . IL BIANCO solare vivido della storia di una umanità che riprende in mano i suoi destini , insieme al rosso al verde ed all'arcobaleno che lo attraversano e al nero che all'etica ed al valore della pura rettitudine ed alla volontà si ispira .
Vedremo, vedrete chi vuole il BENE COMUNE, dalla parte della umanità e della gente, e avrete modo di scoprire chi e come abbia creato il grande inganno e gestito idee e valori svuotandoli e deviandoli.
Noi siamo e rimarremo IL SISTEMA dei valori sociali e personalisti della Costituzione, e ne rilanciamo idee contenuti obiettivi e programma .. unendoci oggi .. per tutti, e in attesa che tutti gli uomini e donne di buona fede capiscano completamente . Manca poco . E ritrovarsi insieme sarà la grande svolta della nostra epoca .

4. UNIONE E VOTO : ORA O MAI PIU'. UN RIFERIMENTO GIA' COLLETTIVO. AI PROGRAMMI.
E' per questo che in questa tornata elettorale oltre ed insieme al programma di Forza NUOVA entreranno tramite gli indipendenti di sinistra e di centro ( ex sinistra ed ex centro ) i migliori contenuti ed i programmi elaborati dal basso .la cui sintesi ed attuazione in comune è già l'unico e vero programma della UNIONE che portiamo .
Ne citiamo solo alcuni , che semplicemente ci sono capitati in mano e per la conoscenza delle persone che hanno contribuito alla loro condivisione
il programma “tematico” che un gruppo denominatosi MANIFESTO per la libertà ha volenterosamente concretizzato sulla carta ,
le idee ed analisi di Paolo Barnard e degli economisti da lui raccolti ( radicalmente contrapposte da alcuni esegeti  del signoraggio “puro “,  assecondando una sterile contrapposizione che divide e non accresce http://memmt.info/site/wp-content/uploads/2013/01/Programma_memmt.pdf )
e molti altri programmi tutti compatibili utili e forieri di utili proposte, entrano con noi e voi nella area che si disegna .. intorno ad un “già partito identitario” e a lato ed al centro di uno scenario che intendiamo nuovo e già una area ed una UNIONE . Umilmente prenderemo da tutti il meglio,  consapevoli che un processo di intelligenza collettiva è già partito anche se stenta a generare concreta unione.
La diaspora e le divisioni anche orchestrate e gestite frammentando, si ferma per un istante .. e si traduce in uno sforzo che và nella direzione opposta : generoso piuttosto che velleitario , ma sarà il futuro e breve e medio termine a decidere per tutti .
NON VOTARE era ed è il SEGNALE di chi aveva ed ha capito il grande inganno, ma anche di chi teme la volontà della gente e la disperde in varie forme. . VOTARE ORA O MAI PIU' , perchè questa coscienza insieme alla crescita della coscienza collettiva irrompa nelle istituzioni, senza alcun compromesso o deviazione, è una chance concreta ed un atteggiamento concreto, semmai reversibile , ed umile. Perchè da queste elezioni alle prossime passeranno pochi mesi .. necessariamente , mentre il paese decadrà a velocità decupla rispetto ai tempi della politica, ed anche della politica dal basso e della gente ( quella unico nostro riferimento ).  
Occorre agire portando in UNIONE il meglio, e non far decidere a chi ha sconvolto vite e società, per un fine altro che tutti stanno, per fortuna comune che dobbiamo meritare, cominciando a temere e intravedere sperando di avere finalmente la sponda giusta e il progetto che ci tiri fuori dalla devastazione . 



Nessun commento:

ARTICOLI del CDD al settembre 2014 su Altervista

SCOOP SHARE

CLICCA SULLO SHARE BUTTON E DIFFONDI E CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE







SCOOP  













CDD su VIMEO news

Grandediscovery slideshow

Loading...

Lettori fissi

La musica che trasmette sentimenti, valori e li testimonia oggi più che mai fà politica

LETTTERA AI MAGISTRATI

LETTTERA AI MAGISTRATI
LETTTERA AI MAGISTRATI

CDD Comitato Difendiamo a Democrazia

OCCORRE riunire e fondere insieme valori cristiani, valori laici, programmi contro le massonerie nere ed i poteri occulti, deviati e non, progetti di democrazia diretta ed economico sociali ridisegnando le ideologie e superando il declino in atto, governato da oligarchi e trasversali alleanze di vertice.

ORA LA SUPERGLADIO E' ALLO SCOPERTO

Una lunga ma veloce marcia verso una nuova società per mettere amorevolmente alla porta massonerie deviate, poteri forti e capitalismo finanziario, facendo fallire il progetto più inquietante della storia della umanità, ma anche gli altri di riserva portati avanti da chi vuole perpetuare dominio e sopraffazione . Occorre perciò riunire e fondere insieme valori cristiani, valori laici, programmi contro le massonerie nere ed i poteri occulti, deviati e non, progetti di democrazia diretta ed economico sociali ridisegnando le ideologie e superando il declino in atto, governato da oligarchi e trasversali alleanze di vertice. Realizzare per la prima volta una reale democrazia diretta e ripartire da una riformulata sovranità nazionale e monetaria con nuove alleanze geopolitiche, superando le obsolete distinzioni ideologiche e creando un sistema di idee e valori del TERZO MILLENNIO. non è utopia è una necessità storica . La costruzione di un intellettuale collettivo diviso in aree tematiche di lavoro, l'uso massiccio e sistematico della rete , la creazione di metodologie di intervento che consentano di arrivare capillarmente in tutti il luoghi informatici e di creare dibattiti, contraddizioni, crescere allargandosi continuamente, e disarticolare false convinzioni ed apparati , costituisce lo strumento operativo del pari necessario e coerente al fine .

Una strategia che fermi e vinca le diverse teste dell'Idra cambiando anche il corpo socio economico del mostro ,e sostituisca il potere dei popoli ai grandi poteri finanziari , impattando tutti i progetti striscianti finalizzati al dominio e controllo nell'occidente , attraverso corpi dello Stato, corpi politici, esercito e psichiatria e scienza deviati e criminalità organizzate .

Post più popolari

CDD

CDD

CDD 2

CDD 2

CDD3

CDD3